Sostegno alle famiglie

Le famiglie devono essere accompagnate in un percorso che dia loro gli strumenti per gestire la propria vita e ad affrontare con coraggio la malattia di un figlioL’esordio della malattia rappresenta un evento familiare altamente stressante. I bambini perdono l’infanzia e sono costretti a crescere in fretta. Per la famiglia improvvisamente si rende necessario affrontare cambiamenti nella gestione della carriera e del tempo, aumento di responsabilità, nuova definizione e divisione dei ruoli familiari, nascono problemi economici dovuti alle cure mediche o ai mancati redditi.

E’ fondamentale offrire loro gli strumenti per gestire una situazione completamente nuova e drammatica, dando un sostegno psicologico, logistico, economico all’intera famiglia.

Le famiglie si sentono sole, spaesate con il desiderio di dare serenità e forza proprio nel momento in cui sono più fragili e spaventate. Devono gestire il dolore mantenendo la lucidità e trovando un equilibrio tra lavoro, vita sociale e famiglia.

I bambini temporaneamente ricoverati in ospedale perdono la quotidianità di tutti i giorni, fatta di riti e ritmi consolidati e rassicuranti. L’entrata in ospedale cambia necessariamente questi ritmi e il tempo che prima era scandito da riferimenti quali la scuola, l’asilo, la casa, i giochi, gli amici ora è legato a un mondo nuovo fatto di sfide impegnative e ritmi faticosi.

Proporre ai bambini ed anche ai loro genitori attività manuali, giochi, laboratori, consente ai piccoli ricoverati di ritrovare uno spazio di vita quotidiana,  favorisce il benessere del bambino, la socializzazione, la relazione, momenti di spensieratezza e sviluppo della capacità creativa.

 

Donate Now
webdesign dsign.it