Giochiamo insieme
E-mail
da: ATTIVITÀ

I bambini temporaneamente ricoverati in ospedale perdono la quotidianità di tutti i giorni, fatta di riti e ritmi consolidati e rassicuranti. L’entrata in ospedale cambia necessariamente questi ritmi e il tempo che prima era scandito da riferimenti quali la scuola, l’asilo, la casa, i giochi, gli amici ora è legato a un mondo nuovo fatto di tempi diversi, non propri e non legati alla propria familiarità, talvolta anche faticosi.

Proporre ai bambini ed anche ai loro genitori attività manuali, giochi, laboratori, consente ai piccoli ricoverati di ritrovare uno spazio di vita quotidiana, che favorisce il benessere del bambino, la socializzazione, la relazione, momenti di spensieratezza e sviluppo della capacità creativa.

Obiettivi già raggiunti: lasciare che i bambini possano esprimersi attraverso i diversi linguaggi grafico-pittorici, plastico-manipolativi nei laboratori con la compagnia e il sostegno dei volontari, in un clima accogliente e familiare. Le attività sono organizzate e pensate tenendo in considerazione prima di tutto le necessità dei bambini, il loro stato fisico, emotivo, e i loro interessi, pertanto saranno invitati a partecipare con i loro modi e tempi alle diverse esperienze e gli adulti dovranno rispettare tali esigenze modificando le proposte e adattandole alle diverse situazioni.

Obiettivo da raggiungere: sostenere i bambini in età scolare 6-18 anni nei percorsi di studio per consentire loro di poter continuare, compatibilmente alla situazione clinica, l’apprendimento scolastico con il sostegno d’insegnanti qualificati.

Modalità organizzative: l’intervento dei nostri volontari è modulato su turni giornalieri, sia di mattino sia di pomeriggio. Sono organizzati giochi, merende, feste, laboratori pensati e progettati per fasce di età e in relazione alla condizione clinica dei piccoli ricoverati.

Utenti: il reparto accoglie fino a 9 pazienti di età pediatrica.

Organico: l’associazione dispone di 20 volontari che ruotano a coppia in turni fissi e che coprono l’intera settimana. I volontari sono sottoposti a un colloquio preliminare, a una formazione a cura del personale ospedaliero, che collabora con l’associazione e all’affiancamento in reparto con i volontari che da più tempo svolgono attività di volontariato, nei primi tempi dell’ambientamento.

Lo sviluppo del progetto con attività scolastiche prevederà l’utilizzo di figure professionali con incarico flessibile da modulare a seconda della degenza e delle condizioni cliniche dei bambini.

Spazio a disposizione: le attività proposte ai bambini si svolgono all’interno di una saletta adiacente alle camere, dove sono presenti tavoli grandi e piccoli, giochi, libri e il materiale per sviluppare i laboratori.

Scarica la scheda del progetto

 

Questo sito usa i cookies per migliorare i nostri contenuti e la tua navigazione per maggiori informazioni sui cookies e sapere come eliminarli guarda la nostra privacy policy.